Maria Luisa Padelletti

Insegnamenti

A.A. 2020/2021

Diritto internazionale privato (Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza)

Mutua Diritto del commercio internazionale (Corso di laurea in Servizi giuridici Curriculum Amministrazione, impresa e servizi al territorio

Diritto internazionale pubblico (Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza)

Laboratorio - Diritti umani e ricorsi a corti europee e internazionali (Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza)

A.A. 2019/2020

Diritto internazionale privato (Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza)

Diritto internazionale pubblico (Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza)

A.A. 2018/2019

Diritto internazionale pubblico

Diritto internazionale privato

 

Curriculum vitae

Nata a Montalcino (Siena) il 5 agosto 1956, residente a Firenze, via Vincenzo Gioberti n. 97.

  • Professore ordinario a tempo pieno presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Siena.
  • Iscritta al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Siena, Albo speciale.
  • Membro del Consiglio Giudiziario della Corte d’Appello di Firenze.

 

Studi:

  • Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Siena, con lode
  • Dottore di Ricerca in Diritto Internazionale.

 

Curriculum accademico:

  • a.a. 2012-2013: Professore incaricato di Diritto internazionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Firenze.
  • dal 1 ottobre 2004: Professore ordinario di Diritto Internazionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Siena.
  • Dal 1 ottobre 2001: Professore Straordinario di Diritto Internazionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena.
  • Dal 1 novembre 1997 al 31 ottobre 2001: Professore Associato di Diritto Internazionalpresso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena.
  • Dal 1 novembre 1994 al 31 ottobre 1997: Professore Associato di Diritto delle Comunitàeuropee, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo.
  • Dal 1 marzo 1986 al 1 novembre 1994: ricercatrice presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Chieti (poi Università di Teramo).

 

Posizione attuale e attività accademiche:

  • Membro del collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca Toscano in Diritto Internazionale e dell’Unione europea, istituito con convenzione tra le Università di Firenze, Pisa, Siena.
  • Membro della Società Italiana di Diritto Internazionale.
  • Membro de l’Institut International des Droits de l’Homme (Strasbourg).
  • novembre 2007- novembre 2011: Membro del Senato accademico dell'Università di Siena.
  • aprile 2006 - novembre 2009: Direttore del Centro interdipartimentale per lo studio del diritto internazionale penale (Cesdip).
  • novembre 2003 - novembre 2009: Direttore del Dipartimento di diritto pubblico, Università degli Studi di Siena.
  • 2000-2003: Membro del Comitato direttivo della Scuola di specializzazione per le professioni legali, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena.

 

Attività didattica:

  • a.a. 2012-2013: Diritto internazionale - Facoltà di Giurisprudenza (Università degli studi di Firenze)

 

Facoltà di Giurisprudenza (Università degli Studi di Siena):

  • dal 2003-2004: affidamento dei corsi di "Diritto internazionale pubblico", e “Diritto internazionale privato e processuale".
  • 2000-2001, 2001-2002, 2002-2003: affidamento del corso di “Diritto internazionale privato e processuale” e dei corsi di “Diritto dell’Unione Europea- istituzionale” e “Organizzazione internazionale”.
  • 1997-1998, 1998-1999, 1999-2000: affidamento del corso di “Organizzazione internazionale”.
  • 1996-1997: affidamento del corso di “Organizzazione Internazionale”.
  • 1995-1996: affidamento del corso di “Diritto delle Comunità europee”.

 

Facoltà di Scienze Economiche e Bancarie (Università degli Studi di Siena):

  • 1998-1999, 1999-2000: affidamento per supplenza del corso di “Diritto internazionale”.
  • Facoltà di Giurisprudenza (Università degli Studi di Teramo):
  • 1992/93, 1993/94, 1994/95, 1995/96, 1996/97: affidamento del corso di “Diritto delle Comunità europee”.

 

Insegnamenti in master, scuole e corsi di specializzazione (i più rilevanti): 

  • Responsabile e docente del corso di “Diritto internazionale privato e dell’Unione europea” nella Scuola di specializzazione per le professioni forensi dell’Università degli Studi di Siena.
  • Fondazione Gaetano Morelli, Centro per lo studio del diritto processuale internazionale e del diritto processuale civile internazionale (Crotone), Corsi seminariali su “Cooperazione giudiziaria penale in materia penale” (2004); “I ricorsi alla Corte europea dei diritti umani” (2000; 2008).
  • Master in “Diritto dell’ambiente e della prevenzione ambientale” (Università di Siena, a.a. 2006/2007 e a.a. 2007/2008).
  • Master in “Diritto europeo dell’economia e dei trasporti” (Università di Udine, a.a. 2005/2006).
  • Fondazione di Ricerche e Studi Internazionali, Corso di diritto internazionale, nell’ambito dei corsi per la preparazione al concorso per la Carriera diplomatica (continuativamente dall’a.a. 1991/1992 all’a.a 1994-1995).

 

Altre attività:

  • Commissario per il concorso di accesso alla Carriera diplomatica presso il Ministero degli Affari esteri (2007).
  • Commissario per gli esami di abilitazione alla professione di avvocato presso la Corte d'appello di Firenze (1997-1998).
  • Visiting fellow presso l’University College of London (ottobre-novembre 1999).
  • Visiting scholar presso la University of Texas School of Law, Austin (Texas) (settembre-ottobre 1997).
  • Periodo di studio e ricerca a Cambridge, Trinity College (estate 1991).
  • Periodo di studio e ricerca a Cambridge, Wolfson College (estate 1982).
  • Borsista presso l’Università di Bielefeld (Germania), (agosto-settembre 1980).
  • Borsista al Seminario di Studi e Ricerche Parlamentari, Università degli studi di Firenze (1980-1981).

 

Progetti di ricerca (i più rilevanti in qualità di coordinatore):

  • Coordinamento di standard internazionali in materia di diritti umani (2007-2008, coordinatore nazionale prof. Francesco Salerno, Università di Ferrara).
  • Attuali problemi della cooperazione giudiziaria in materia penale nell'ambito dell'Unione europea (2004-2006).
  • La lotta internazionale al terrorismo (2002-2004).
  • Problemi e prospettive in merito alla istituzione di una corte penale permanente (1997-1998).
  • L’interpretazione di accordi internazionali da parte di organi internazionali (1996-1997).
  • La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e i trattati conclusi dagli Stati parte in materia penale (1994-1996).
  • La natura giuridica dell’indennizzo per attività lecite (1993-1994).

 

Attività scientifica:
Relazioni a convegni e seminari (I più rilevanti).
Incontri di studio per la formazione dei magistrati (Consiglio Superiore della Magistratura):

  • Incontro sul tema “Il sistema integrato delle fonti e la giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo”. Relazione dal titolo “Il diritto alla proprietà” (2009).
  • Incontro di Studio decentrato (Firenze). Relazione dal titolo “La gerarchia delle fonti: la prevalenza delle convenzioni e del diritto internazionale generale” (1997).
  • Incontro sul tema “Diritto comunitario e cooperazione penale”. Relazione dal titolo “L’Accordo relativo all’applicazione tra gli Stati Membri delle Comunità europee della Convenzione del Consiglio d’Europa sul trasferimento delle persone condannate” (1996).
  • Incontro sul tema “L’incidenza del diritto comunitario e del diritto internazionale sul processo penale”. Relazione dal titolo “Le convenzioni in materia di trasferimento dei detenuti, di trasferimento delle procedure penali e di sorveglianza delle persone condannate o liberate sotto condizione”(1994).

 

Fondazione per la formazione forense dell'Ordine degli Avvocati di Firenze:

  • Corso di perfezionamento su “Il sistema di tutela offerto dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo”. Relazione su “La proprietà privata” (Università degli Studi di Firenze, 2010).
  • Corso di perfezionamento e specializzazione su “I ricorsi alla Corte europea dei diritti umani”. Relazione su “Questioni relative alla espropriazione derivanti dalla giurisprudenza della Corte europea” (Università degli studi di Firenze, 2007).

 

Convegni e seminari diversi:

  • “La sentenza della Corte Internazionale di Giustizia sulle immunità giurisdizionali dello stato (Germania c. Italia): aspetti sostanziali e problemi di esecuzione” Tavola rotonda, relatori proff. Benedetto Conforti, Remo Caponi, Maria Luisa Padelletti (Università degli Studi di Napoli Federico II, 2012).
  • “Les décisions d’irrecevabilité de la Cour Européenne des droits de l’Homme”. Relazione su “La pratique de décisions d’irrecevabilité: Approche nationale. La situation italienne” (MISHA, Strasbourg 2009).
  • “La CEDU e l’ordinamento italiano alla luce della recente giurisprudenza costituzionale”. Relazione dal titolo “La ricostruzione del parametro costituzionale di legittimità” (Università degli Studi di Catania, 2008)
  •  “Sanzioni individuali del Consiglio di Sicurezza e garanzie processuali fondamentali”. Relazione dal titolo “Gli effetti delle sanzioni del consiglio di Sicurezza sul diritto di proprietà” (Università degli Studi di Ferrara, 2008).
  • “L’adattamento alla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo nella recente giurisprudenza italiana e tedesca”. Tavola Rotonda, relatori proff. Zanghì, Salerno, Padelletti, Hartwig (Università degli Studi di Teramo, 2008).
  • “La nuova procedura dinanzi alla Corte europea dei diritti dell’uomo dopo il Protocollo XIV”. Relazione dal titolo “L’entità del danno preteso dalla vittima” (Università degli Studi di Ferrara, 2005).
  • “Il diritto di proprietà nella Carta di Nizza”. Relazione dal titolo “Il problema dell’indennizzo nella Convenzione europea dei diritti dell’uomo e nella Carta di Nizza” (Università degli Studi di Siena, 2002).
  • “Giustizia Penale Internazionale”. Relazione su “Assunzione e ricerca delle prove da parte della istituenda Corte penale internazionale” (Convegno annuale della Società Italiana di Diritto Internazionale, Università degli Studi di Siena, 1998).
  • “La protezione internazionale dell’ambiente”. Relazione dal titolo “La Convenzione sul trasferimento internazionale delle sostanze pericolose e dei rifiuti tossici” (Seminario congiunto tra l’Università degli Studi di Siena e l’Università degli Studi di Monaco, Monaco 1990).
  • “Diritto internazionale e Costituzione”. Relazione dal titolo “Problemi di costituzionalità dei poteri attribuiti al Ministro di Grazia e Giustizia in materia di cooperazione penale” (Seminario congiunto tra l’Università degli Studi di Siena e l’Università degli Studi di Monaco, Siena 1987).

 

Pubblicazioni scientifiche

Lavori monografici:

  • La tutela della proprietà nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo, Giuffré, Milano, 2003.
  • Pluralità di Stati nel fatto illecito internazionale, Collana di Studi dell'Istituto di diritto pubblico e internazionale, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Siena, Giuffré, Milano, 1990.

Articoli e lavori collettanei:

  • L’esecuzione della sentenza della Corte internazionale di giustizia sulle immunità dello Stato dalla giurisdizione: una strada in salita?, in Rivista di diritto internazionale, 2012, p. 444 ss.
  • Protocollo n. 1 – Art. 1: Protezione della Proprietà, in Bartole, De Sena, Zagrebelsky, Commentario breve alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo, Breviaria Iuris, Cedam, Padova, 2012, p. 791 ss.
  • Approches Nationales – Italie, in Pascale Dourneau-Josette et Elisabeth Lambert Abdelgawad (edts.), Quel filtrage des requetes par la Cour européenne des droits de l'homme?, Strasbourg, Editions du Conseil de l'Europe, 2011, p. 391 ss.
  • Il parametro costituzionale di legittimità della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. In Francesco Salerno, Rosario Sapienza (edts.), La Convenzione europea dei diritti dell'uomo e il giudice italiano, Torino, Giappichelli, 2011, p. 79 ss.
  • Gli effetti delle sanzioni del Consiglio di Sicurezza sul diritto di proprietà, in F. Salerno (ed.), Sanzioni "individuali" del Consiglio di Sicurezza e garanzie processuali fondamentali. Padova, Cedam, 2010, p. 221 ss.
  • L’indennità d’esproprio e il rispetto della Convenzione europea dei diritti dell’uomo dopo i recenti interventi normativi, in G. Venturini, S. Bariatti, Diritti individuali e giustizia internazionale - Liber Fausto Pocar, Giuffré, 2009, p. 635 ss.
  • L’esecuzione delle sentenze della Corte europea dei diritti umani tra obblighi internazionali e rispetto delle norme costituzionali, in Diritti umani e diritto internazionale, 2008, p. 349 ss.
  • Indennità di esproprio e obblighi internazionali dopo le recenti sentenze della Corte costituzionale, in Rivista di diritto internazionale, 2008, p. 143 ss.
  • Les nouvelles conditions de recevabilité matérielles d’une requête individuelle: l’entité du préjudice invoqué par la victime, in F. Salerno (ed.), La nouvelle procédure devant la Cour européenne des droits de l’homme après le Protocole n° 14, Bruylant, 2007, p. 85 ss.
  • Estradizione, in M. Flores D'Arcais, T. Groppi, R. Pisillo Mazzeschi (edts.), Diritti umani. Cultura dei diritti e dignità della persona nell'epoca della globalizzazione, Dizionario, Torino, UTET, 2007.
  • Espropriazione (diritto internazionale), in Cassese, Napolitano (edts), Dizionario di diritto pubblico, vol. III, Milano, Giuffré, p. 2323 ss.
  • Una nuova condizione di ricevibilità del ricorso individuale: il danno significativo subito dalla vittima, in Rivista di diritto internazionale, 2006, p. 47 ss.
  • Repressione dei crimini internazionali di individui e tribunali internazionali: il caso internazionale della Corte Speciale per la Sierra Leone, in Rivista di diritto internazionale, 2005, p. 76 ss.
  • Il problema dell'indennizzo nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo e nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione, in M. Comporti, La proprietà nella Carta europea dei diritti fondamentali, 2005 p. 115 ss.
  • Le Sezioni unite correggono la rotta: verso un’interpretazione della legge Pinto conforme alle decisioni della Corte europea dei diritti dell’uomo, in Rivista di diritto internazionale, 2004, p. 452 ss.
  • Ancora sulla legge Pinto: “equa riparazione” o indennizzo iniquo per la durata irragionevole del processo?, in Rivista di diritto internazionale, 2003, p. 771 ss.
  • L’occupazione acquisitiva in relazione al principio di legalità stabilito nella Convenzione europea dei diritti dell’uomo, in Giurisprudenza italiana, 2003, p. 2244 ss.
  • Espropriazione e indennizzo nella Convenzione europea dei diritti dell’uomo e nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, in Studi Senesi, 2003, p. 278 ss.
  • L’applicazione della legge Pinto sull’equa riparazione in caso di irragionevole durata del processo: qualche luce e tante ombre, in Rivista di diritto internazionale, 2002, p. 954 ss.
  • Commento all’art. 1 del primo Protocollo alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo, in Bartole, Conforti, Raimondi (Edts.), La Convenzione europea dei diritti dell’uomo, Padova, 2001, pp. 801 ss.
  • Ancora sul caso Baraldini, in Rivista di diritto internazionale, 2001, pp. 451 ss.
  • Il caso Bayeler di fronte alla Corte europea dei diritti dell’uomo, in Rivista di diritto internazionale, 2000, p. 781 ss.
  • Il sistema di raccolta delle prove nel progetto di Statuto della Corte penale internazionale, in Cooperazione fra Stati e giustizia internazionale penale, Editoriale Scientifica, Napoli, 1999, p. 159 ss.
  • Il trasferimento in Italia di Silvia Baraldini: un procedimento singolare, in Rivista di diritto internazionale, 1999, p. 1053 ss.
  • L’accordo europeo relativo all’applicazione, tra gli Stati membri delle Comunità europee, della Convenzione di Strasburgo sul trasferimento delle persone condannate, in Quaderni del Consiglio Superiore della Magistratura, Diritto comunitario e cooperazione penale, 1998, p. 455 ss.
  • “Il caso Baraldini” e la convenzione di Strasburgo sul trasferimento d ei condannati, in Diritto penale e Processo, 1998, p. 510 ss.
  • Estradizione e Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo, in Rivista di diritto internazionale, 1996, p. 656 ss.
  • Sulla custodia cautelare disposta dal Tribunale penale internazionale per i crimini commessi nella ex-Jugoslavia, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, 1996, p. 1216 ss.
  • Nazionalizzazioni nel diritto internazionale (voce), in Digesto delle discipline giuridiche e pubblicistiche, IV° ed., vol. X., Torino, 1995, p. 110 ss.
  • La modificazione della pena secondo una nuova legge sull'esecuzione delle sentenze penali straniere, in Rivista di diritto internazionale, 1989, p. 320 ss.
  • Il trasferimento internazionale dell'esecuzione penale secondo il nuovo codice, in Rivista di diritto internazionale, 1988, p. 814 ss.
  • L’applicazione eccezionale di una Convenzione europea?, in Rivista di diritto internazionale, 1985, p. 85 ss.
  • La Convenzione europea sul trasferimento delle persone condannate, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, 1985, p. 791 ss.
  • Le misure economiche britanniche nei confronti dell'Argentina, in N. RONZITTI (a cura di),
  • La questione delle Falkland/Malvinas nel diritto internazionale, Collana di studi della Facoltà di Scienze Politiche, Milano, Giuffre, 1984, p. 313 ss.
  • Esecuzione della convenzione per la sorveglianza delle persone condannate o liberate sotto condizione, in Rivista di diritto internazionale, 1983, p. 48 ss.
  • Le udienze conoscitive del Parlamento europeo, in Rivista di diritto europeo, 1982, p. 231 ss.