Dario Guidi

INSEGNAMENTI

A.A. 2020/2021

Diritto penale I (lettere M-Z) (Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza)

Diritto penale dell'impresa (Corso di laurea in Servizi giuridici Curriculum Consulente del lavoro)

A.A. 2019/2020

Diritto penale dell’impresa (Corso di laurea in Consulente del lavoro e delle relazioni sindacali)

A.A. 2018/2019

Diritto penale dell'economia

Curriculum Vitae

Dati anagrafici e recapiti:

Nome e Cognome: Dario Guidi

Luogo di nascita: Roma

Data di nascita: 23 maggio 1973

Nazionalità: Italiana

Luogo di residenza: 58100 Grosseto, via del Colle 7 (Istia d’Ombrone)

Codice fiscale: GDUDRA73E23H501Z

e-mail: guididario@alice.it

Pec: darioguidi@pec.it

 

*****

Formazione e titoli:

·        Diplomato presso il Liceo Scientifico G. Marconi di Grosseto, nell’anno scolastico 1991/92;

·        Laureato in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Siena nell’anno accademico 1999/2000. Titolo tesi: Il delitto di peculato. Relatore: Prof. R. Guerrini. Data discussione: 10.4.2001. Voto: 110/110 e lode;

·        Cultore di diritto penale presso l’Università degli Studi di Siena dal 2001;

·        Avvocato dal 2005: abilitazione conseguita in data 25 gennaio 2005 presso la Corte di Appello di Firenze con successiva iscrizione all’Albo (presso l’Ordine degli Avvocati di Grosseto) in data 27 aprile 2005;

·        Dottore di ricerca in discipline penalistiche: Titolo conseguito presso l’Università degli Studi di Firenze in data 27 marzo 2006 (XVIII ciclo): gennaio 2003-dicembre 2005. Dissertazione sulla tesi: La condotta di appropriazione nel delitto di peculato;

·        Assegnista di ricerca in diritto penale dal 1° novembre 2006 al 31 ottobre 2007;

·        Assegnista di ricerca in diritto penale dal 1° novembre 2007 al 31 ottobre 2008;

·        Assegnista di ricerca in diritto penale dal 1° novembre 2008 al 31 ottobre 2009;

·        Assegnista di ricerca in diritto penale dal 1° novembre 2009 al 31 ottobre 2010;

·        Titolare di Borsa di studio post dottorato in “Diritto penale tributario” dal 15 gennaio 2011 al 15 settembre 2012 presso il Centro Studi di Diritto Tributario dell’Università di Siena con una ricerca dal titolo:Modelli di tipizzazione e profili evolutivi dell’illecito penale tributario”;

·        Assegnista di ricerca in diritto penale dal 1° novembre 2012 al 31 ottobre 2013;

·        Tutor della Scuola di Specializzazione per le professioni legali presso l’Università degli Studi di Siena (relativamente al modulo di diritto penale) negli anni accademici: 2003/2004; 2004/2005; 2005/2006; 2008/2009; 2010/2011;

·        Titolare di contratto di supporto alla ricerca nell’ambito del Progetto: “Lo stato della giurisprudenza sulla responsabilità da reato degli enti e sull’art. 25 septies” presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Siena nel periodo 18 novembre 2013 – 17 marzo 2014;

·        Attualmente esercita la professione forense presso lo Studio Legale Pisillo di Siena.

 

 

Principali pubblicazioni

 

Monografie:

·        Contributo alla riforma del delitto tentato, edito nell’ambito della collana “Quaderni di studi senesi” per i tipi dell’editore Giuffrè, Siena-Milano, 2013;

·        Appropriazione, distrazione ed uso nel delitto di peculato, edito nell’ambito della collana “Quaderni di studi senesi” per i tipi dell’editore Giuffrè, Siena-Milano, 2008;

·        Il delitto di peculato, edito nell’ambito della collana “Diritto e procedura penale oggi” per i tipi dell’editore Giuffrè, Milano, 2007.

 

Saggi e commenti su rivista e in volumi collettanei:

·        La problematica compatibilità tra i criteri generali di ascrizione della responsabilità agli enti e l’art. 25 septies d.lgs. 231/2001 (versione aggiornata). In: AA.VV., La tutela penale della sicurezza del lavoro, a cura di G. Casaroli, F. Giunta, R. Guerrini, A. Melchionda, Pisa, Edizioni ETS, pp. 123-150;

·        La problematica compatibilità tra i criteri generali di ascrizione della responsabilità agli Enti e l’art. 25 septies, in IUS 17, 2014, pp. 141-164;

·        Univocità ed idoneità degli atti nella recente elaborazione giurisprudenziale sul delitto tentato, in Dir. pen. proc., 2014, pp. 881-888;

·        Bribery in Italy: an outlook on present laws and perspectives of reform (redatto in collaborazione con il Prof. R. Guerrini), in Aa.Vv., Modern Bribery law, a cura di J. Horder e P. Alldridge, Cambridge University Press, 2013, pp. 97-127;

·        La falsità ideologica commessa dal privato, in Aa.Vv., Trattato di diritto penaleReati contro la fede pubblica (vol. X), a cura di F. Ramacci, Milano, 2013, pp. 441-488;

·        I rapporti tra processo penale e processo tributario ad oltre dieci anni di distanza dal d.lgs. 74 del 2000, in Dir. pen. proc., 2012, pp. 1384-1395;

·        Problematiche strutturali e criteri di individuazione della soglia minima di punibilità nel delitto tentato, in Studi senesi, 2010, pp. 65-139;

·        Regime sanzionatorio e cause di estinzione degli illeciti sulla sicurezza del lavoro, in Aa.Vv., Il nuovo diritto penale della sicurezza nei luoghi di lavoro, Milano, Giuffrè, 2010, a cura di F. Giunta e D. Micheletti, pp. 933-967; 

·        Reati di infedeltà e tutela degli interessi patrimoniali dei creditori sociali, in Diritto e pratica delle società, fascicolo “Le monografie”, n. 2 del giugno 2010, pp. 21-26; 

·        Il tentativo punibile: modelli di tipizzazione e nodi interpretativi, in Criminalia, 2009, pp. 533-564;  

·         L’attività medica in équipe alla luce della recente elaborazione dottrinale e giurisprudenziale, in Aa.Vv., “Medicina e diritto penale”, Pisa, 2009, a cura di S. Canestrari, F. Giunta, R. Guerrini, T. Padovani, pp. 209-246;

·        L'omessa comunicazione degli incarichi societari, in Aa.Vv., La disciplina penale del risparmio, Giuffrè, 2008, a cura di F. Giunta e D. Micheletti, pp. 161-172;

·        Una nuova ipotesi di abusivismo finanziario, in Aa.Vv., La disciplina penale del risparmio, Giuffrè, 2008, pp. 173-184;  

·        Commento agli artt. 30 e 31 della legge 11 febbraio 1992, n° 157 (Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio), in Aa.Vv., Codice commentato dei reati e degli illeciti ambientali, Padova, 2007 (seconda edizione rinnovata ed ampliata), a cura di F. Giunta, pp. 896-976;

·        Commento agli artt. 33, 36, 37, 40 e 41 del R.D. 8 ottobre 1931 (Approvazione del testo unico delle leggi sulla pesca), in Codice commentato dei reati e degli illeciti ambientali, cit., pp. 839-864;

·        Commento agli artt. 24-27 della legge 14 luglio 1965, n° 963 (Disciplina della pesca marittima), in Codice commentato dei reati e degli illeciti ambientali, cit., pp. 865-895;

·        L’impiego confinato di microrganismi geneticamente modificati (commento agli artt. 20-22 del d.lgs. 12 aprile 2001, n° 206), in Codice commentato dei reati e degli illeciti ambientali, cit., pp. 649-676;

·        L’emissione deliberata nell’ambiente di organismi geneticamente modificati (commento agli artt. 34-36 del d.lgs. 8 luglio 2003, n° 224), in Codice commentato dei reati e degli illeciti ambientali, cit., pp. 677-713;

·        Commento all’art. 650 c.p., in Codice commentato dei reati e degli illeciti ambientali, cit., pp. 1694-1701;

·        Commento agli artt. 37 e 38 della legge 28 dicembre 2005, n. 262, in Aa.Vv., La tutela del risparmio, a cura di A. Nigro e V. Santoro, Torino, 2007, pp. 566-573.

 

Questioni e note a sentenza:

·        Ai confini tra desistenza e tentativo fallito: quali criteri nei “casi-limite”? (nota a Cass. pen., sez. II, 20 dicembre 2013, n. 51514), in Giur. it., 2014, pp. 683-687;

·        Brevi note sull’efficacia del giudicato penale nel processo tributario, in Diritto e pratica tributaria, 2011, f. 4, p. 827-833;

·        La Corte costituzionale torna a pronunciarsi sul testo unico dell’immigrazione (nota a sentenza C. cost. 22 dicembre 2010, n. 359), in La giustizia penale, 2011, f. III, cc. 65-75;

·        Il problema della configurabilità o meno, in capo al convivente more uxorio, di un obbligo di cura penalmente rilevante ex art. 591 c.p. (nota a sentenza C. Ass. App. Milano, 10 luglio 2007), in Familia 2009, pp. 77-89 (ed in versione breve su dirittoegiustizia.it, quotidiano del 19 settembre 2009, con il titolo L’obbligo giuridico di cura rilevante ai sensi dell’art. 591 c.p. grava anche sul convivente “more uxorio”?);

·        Il reato aberrante, in Aa.Vv., Esame per l’iscrizione agli albi degli avvocatiPareri motivati su quesiti proposti in materia di diritto penale, a cura di F. Giunta, Padova, 2007, pp. 51-60 (aggiornamento del Parere motivato per l’esame di iscrizione all’albo degli avvocati sul tema Omicidio preterintenzionale in aberratio ictus, in Studium iuris, 2004, p. 361 ss.);  

·        Tema dal titolo: Premessi cenni sul delitto di peculato, si soffermi in particolare il candidato sulla rilevanza penale della condotta di distrazione, in Studium iuris, 2007, p. 313-323.

·        Tema dal titolo: Premessi cenni sulle forme del dolo, tratti il candidato della distinzione tra dolo eventuale e colpa cosciente, in Studium iuris, 2004, p. 49-59;

·        Questione dal titolo: Uso del telefono d’ufficio e peculato, in Studium iuris, 2002, p. 1398-1399;

·        Questione dal titolo: Se la divulgazione di cartella clinica integri gli estremi della rivelazione di segreto d’ufficio ex art. 326 c.p., in Studium iuris, 2003, p. 774-775.

·        Scheda giurisprudenziale per la rubrica Novità giurisprudenziali della rivista Studium iuris dal titolo: Provvedimento del giudice, mancata esecuzione dolosa, in Studium iuris, 2001, p. 1544.    

 

Voci su enciclopedia e dizionario sistematico:

·        Inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, in Aa.Vv., Diritto penale, serie I dizionari sistematici, Milano, 2008, a cura di F. Giunta, pp. 705-711;

·        Reati societari, redatta in collaborazione con F. Giunta, in Enciclopedia giuridica, volume aggiornamento, XIV, 2006, Roma, ed. Treccani, pp. 1-23;

·        Società, redatta in collaborazione con F. Giunta, in Aa.Vv., Diritto penale, serie I dizionari sistematici, Milano, 2008, pp. 819-835.