Diritto ecclesiastico

Programma a.a. 2020/2021

Prof. Marco Ventura

Propedeuticità

Diritto Costituzionale.

Programma

Il diritto ecclesiastico è il diritto dello Stato, delle regioni, degli enti locali e delle organizzazioni sopranazionali e internazionali sul fenomeno religioso. Il corso e l’esame vertono sui seguenti ambiti. Evoluzione storica e comparata della disciplina giuridica del fenomeno religioso. Il caso italiano. Il diritto internazionale ed europeo. Il diritto ecclesiastico italiano. La costituzione e il sistema delle fonti. Questione romana, legislazione fascista e Patti lateranensi. La Chiesa cattolica romana: Santa Sede e Stato Città del Vaticano. L'Accordo di Villa Madama. Le confessioni “diverse dalla cattolica” e le intese. La laicità dello Stato italiano. Diritto individuale, collettivo e istituzionale di libertà religiosa. Libertà e obiezione di coscienza. Enti e beni religiosi. Il finanziamento della religione. I ministri di culto. L’assistenza spirituale. La scuola e l’istruzione. Il matrimonio. La tutela penale. Festività e prescrizioni alimentari. I dati personali. Diritto e religione tra multiculturalismo e globalizzazione.

Testi Consigliati

La preparazione dell’esame si svolgerà in tre parti complementari e obbligatorie:

La prima parte consisterà nell’inquadramento generale della materia e nella sua comprensione critica. A tal fine lo studente si preparerà su: P. Consorti, Diritto e religione. Basi e prospettive, Roma-Bari, Laterza, 2020, (integralmente).

La seconda parte consisterà nello studio diretto delle fonti. Studentesse e studenti dovranno conoscere integralmente: trattato lateranense, concordato lateranense (limitatamente agli articoli 5, 19, 20, 34, 36 e 43), legge sui culti ammessi (lg 1159/29), articoli della Costituzione di rilevanza per l’esame (tra gli altri, 3, 7, 8, 19, 20, 29, 33, 117), accordo di Villa Madama (lg 121/85), lg 222/85 su enti e sostentamento del clero, intese con valdesi, comunità ebraiche e unione buddhista, dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (limitatamente all’articolo 18), convenzione europea dei diritti dell’uomo (limitatamente agli articoli 9 e 14), trattato sul funzionamento dell’Unione europea (limitatamente all’articolo 17). Studentesse e studenti potranno reperire tali fonti attraverso la piattaforma e-learning; per la relativa chiave (password) d’accesso ci si può rivolgere al docente (email: marco.ventura@unisi.it). Le fonti principali e il quadro delle intese sono altresì consultabili presso http://presidenza.governo.it/USRI/confessioni. In sede di esame potrà essere richiesto a studentesse e studenti di leggere e commentare singole norme tra quelle contenute nelle fonti sopra elencate.

La terza parte consisterà nello studio integrale e dettagliato della sentenza della Corte costituzionale n. 52 del 2016.

Programmi o testi alternativi possono essere concordati con il docente.

Se privi di conoscenze sulla questione romana e sul conflitto tra Chiesa e Stato nel Risorgimento e nell’Unità italiana, nonché sulla politica ecclesiastica del fascismo e sulle leggi razziali, studentesse e studenti sono pregate/i di acquisire almeno le nozioni più elementari prima del corso e dell’esame.

Students with sufficient proficiency in English (at least C1) who wish to prepare the exam in English might consider the following texts: M. Ventura, Religion and Law in Italy, Alphen aan de Rijn, Wolters Kluwer, 2013. W. C. Durham Jr and B. G. Sharffs, Law and Religion: National, International and Comparative Perspectives, New York NY, Aspen Publishers, 2010. M. Ventura, From Your Gods to Our Gods. A History of Religion in Indian, South African and British Courts, Eugene OR, Cascade Books, 2014.

Piattaforma e-learning e frequenza del corso

La piattaforma e-learning mette a disposizione di studentesse e studenti il syllabus, il programma e il calendario delle lezioni e le fonti. Per l’accesso alla piattaforma è necessaria la chiave (password) che viene fornita dal docente in aula il primo giorno del corso o successivamente via email. I frequentanti trovano sulla piattaforma anche i materiali relativi alle lezioni. Non vi è alcuna differenza di programma o di trattamento d’esame tra frequentanti e non frequentanti.

Programma a.a. 2019/2020

Prof. Marco Ventura

Propedeuticità

Diritto Costituzionale.

Programma

Il diritto ecclesiastico è il diritto dello Stato, delle regioni, degli enti locali e delle organizzazioni sopranazionali sul fenomeno religioso. Il corso e l’esame vertono sui seguenti ambiti. Evoluzione storica e comparata della disciplina giuridica del fenomeno religioso. Il caso italiano. Il diritto internazionale ed europeo. Il diritto ecclesiastico italiano. La costituzione e il sistema delle fonti. Questione romana, legislazione fascista e Patti lateranensi. La Chiesa cattolica romana: Santa Sede e Stato Città del Vaticano. L'Accordo di Villa Madama. Le confessioni “diverse dalla cattolica” e le intese. La laicità dello Stato italiano. Diritto individuale, collettivo e istituzionale di libertà religiosa. Libertà e obiezione di coscienza. Enti e beni religiosi. Il finanziamento della religione. I ministri di culto. L’assistenza spirituale. La scuola e l’istruzione. Il matrimonio. La tutela penale. Festività e prescrizioni alimentari. I dati personali. Diritto e religione tra multiculturalismo e globalizzazione.

Testi Consigliati

La preparazione dell’esame si svolgerà in tre parti complementari e obbligatorie: a) La prima parte (un testo) consisterà nell’inquadramento generale della materia e nella sua comprensione critica. A tal fine lo studente si preparerà su: P. Consorti, Diritto e religione, Roma-Bari, Laterza, ultima edizione, (integralmente).

b) La seconda parte consisterà nello studio diretto delle fonti. Studentesse e studenti dovranno conoscere integralmente: legge delle guarentigie (lg 214/1871), trattato lateranense, concordato lateranense (limitatamente agli articoli 5, 19, 20, 34, 36 e 43), legge sui culti ammessi (lg 1159/29), articoli della Costituzione di rilevanza per l’esame (tra gli altri, 3, 7, 8, 19, 20, 29, 33, 117), accordo di Villa Madama (lg 121/85), lg 222/85 su enti e sostentamento del clero, intese con valdesi, comunità ebraiche e unione buddhista, dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (limitatamente all’articolo 18), convenzione europea dei diritti dell’uomo (limitatamente agli articoli 9 e 14), trattato sul funzionamento dell’Unione europea (limitatamente all’articolo 17). Studentesse e studenti potranno reperire tali fonti attraverso la piattaforma elearning; per la relativa chiave (password) d’accesso ci si può rivolgere al docente (email: marco.ventura@unisi.it). Le fonti principali e il quadro delle intese sono altresì consultabili presso http://presidenza.governo.it/USRI/confessioni. In sede di esame potrà essere richiesto a studentesse e studenti di leggere e commentare singole norme tra quelle contenute nelle fonti sopra elencate. c) La terza parte consisterà nello studio integrale e dettagliato della sentenza della Corte costituzionale n. 52 del 2016. Programmi o testi alternativi possono essere concordati con il docente. Se privo di conoscenze sulla questione romana e sul conflitto tra Chiesa e Stato nel Risorgimento e nell’Unità italiana, nonché sulla politica ecclesiastica del fascismo e sulle leggi razziali, lo studente è pregato di acquisire almeno le nozioni più elementari prima del corso e dell’esame. Students with sufficient proficiency in English (at least C1) who wish to prepare the exam in English might consider the following texts: M. Ventura, Religion and Law in Italy, Alphen aan de Rijn, Wolters Kluwer, 2013. W. C. Durham Jr and B. G. Sharffs, Law and Religion: National, International and Comparative Perspectives, New York NY, Aspen Publishers, 2010. M. Ventura, From Your Gods to Our Gods. A History of Religion in Indian, South African and British Courts, Eugene OR, Cascade Books, 2014.

Piattaforma e-learning

I frequentanti possono accedere ai materiali del corso sulla piattaforma e-learning mediante la password che verrà fornita dal docente in aula il primo giorno del corso o via email. Non vi è alcuna differenza di programma o di trattamento d’esame tra frequentanti e non frequentanti.

Programma a.a 2018/2019

Prof. Marco Ventura

Propedeuticità

Diritto Costituzionale.

Programma

Il diritto ecclesiastico è il diritto dello Stato e delle organizzazioni sopranazionali sul fenomeno religiose. Il corso e l’esame vertono sui seguenti ambiti. Evoluzione storica e comparata della disciplina giuridica del fenomeno religioso. Il caso italiano. Il diritto internazionale ed europeo. Il diritto ecclesiastico italiano. La costituzione e il sistema delle fonti. Questione romana, legislazione fascista e Patti lateranensi. La Chiesa cattolica romana: Santa Sede e Stato Città del Vaticano. L'Accordo di Villa Madama. Le confessioni “diverse dalla cattolica” e le intese. La laicità dello stato italiano. Diritto individuale, collettivo e istituzionale di libertà religiosa. Libertà e obiezione di coscienza. Enti e beni religiosi. Il finanziamento della religione. I ministri di culto. L’assistenza spirituale. La scuola e l’istruzione. Il matrimonio. La tutela penale. Festività e prescrizioni alimentari. I dati personali. Diritto e religione tra multiculturalismo e globalizzazione.

Testi Consigliati

La preparazione dell’esame si svolgerà in tre parti complementari e obbligatorie: a) La prima parte (un testo) consisterà nell’inquadramento generale della materia e 39 nella sua comprensione critica. A tal fine lo studente si preparerà su: P. Consorti, Diritto e religione, Roma-Bari, Laterza, ultima edizione, (integralmente). b) La seconda parte consisterà nello studio diretto delle fonti. Lo studente dovrà conoscere integralmente: legge delle guarentigie (lg 214/1871), trattato lateranense, concordato lateranense (limitatamente agli articoli 5, 19, 20, 34, 36 e 43), legge sui culti ammessi (lg 1159/29), articoli della Costituzione di rilevanza per l’esame (tra gli altri, 3, 7, 8, 19, 20, 29, 33, 117), accordo di Villa Madama (lg 121/85), lg 222/85 su enti e sostentamento del clero, intese con valdesi, comunità ebraiche e unione buddhista, dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (limitatamente all’articolo 18), convenzione europea dei diritti dell’uomo (limitatamente agli articoli 9 e 14), trattato sul funzionamento dell’Unione europea (limitatamente all’articolo 17). Lo studente potrà reperire tali fonti attraverso la piattaforma e-learning per accedere alla quale potrà rivolgersi al docente (email: marco.ventura@unisi.it). Le fonti principali e il quadro delle intese sono altresì consultabili presso http://presidenza.governo.it/USRI/confessioni. In sede di esame potrà essere richiesto allo studente di leggere e commentare singole norme tra quelle contenute nelle fonti sopra elencate. c) La terza parte consisterà nello studio integrale e dettagliato della sentenza della Corte costituzionale n. 52 del 2016. Programmi o testi alternativi possono essere concordati con il docente. Se privo di conoscenze sulla questione romana e sul conflitto tra Chiesa e Stato nel Risorgimento e nell’Unità italiana, nonché sulla politica ecclesiastica del fascismo e sulle leggi razziali, lo studente è pregato di acquisire almeno le nozioni più elementari prima del corso e dell’esame. Students with sufficient proficiency in English (at least C1) who wish to prepare the exam in English might consider the following texts: M. Ventura, Religion and Law in Italy, Alphen aan de Rijn, Wolters Kluwer, 2013. W. C. Durham Jr and B. G. Sharffs, Law and Religion: National, International and Comparative Perspectives, New York NY, Aspen Publishers, 2010. M. Ventura, From Your Gods to Our Gods. A History of Religion in Indian, South African and British Courts, Eugene OR, Cascade Books, 2014.

Piattaforma e-learning

I frequentanti possono accedere ai materiali del corso sulla piattaforma e-learning mediante la password che verrà fornita dal docente in aula il primo giorno del corso o via email.