Dipartimento di Giurisprudenza

Università di siena 1240

Elena Bindi

Curriculum vitae

 

  • 1984 Consegue la maturità al Liceo classico E.S. Piccolomini di Siena
  • 1989: Borsista ERASMUS presso l’università di Poitiers, Francia
  • 1990: in data 24 settembre consegue la laurea con voto 110/110 e lode, presentando la tesi: “L’efficacia temporale delle sentenze di accoglimento della Corte costituzionale”, relatore chiar.mo prof. Giovanni Grottanelli de’ Santi, ordinario di diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena;
  • 1991: frequenta il Seminario di Studi e Ricerche Parlamentari “Silvano Tosi”, promosso dalle due Camere del Parlamento, presso la Facoltà di Scienze politiche e Giurisprudenza dell’Università di Firenze dal 15 gennaio al 15 giugno 1991 e, in questo ambito,  svolge uno stage presso il Senato della Repubblica. Al termine del Seminario discute una tesi, con esito: “eccellente”, dal titolo “La sentenza Marleasing: l’obbligo per il giudice nazionale di interpretare la direttiva nazionale, nell’area coperta dalla direttiva inattuata, alla luce della lettera e degli scopi della direttiva stessa” relatore chiar.mo prof. Giorgio Gaja,; la tesi fu presentata alla Camera dei deputati dal prof. Paolo Barile, alla presenza del Presidente della Camera Nilde Iotti e pubblicata nel Quaderno n. 2 dell’Associazione per gli Studi e le Ricerche parlamentari, edito da Giuffré, 1992;
  • 1992: risulta vincitrice al 1° posto del dottorato di ricerca in “Giustizia costituzionale e tutela internazionale dei diritti fondamentali” (8° ciclo), presso l’Università degli Studi di Pisa, coordinatore prof. Alessandro Pizzorusso, ordinario di Diritto pubblico generale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pisa;
  • 1992-1994. partecipa ad un progetto di ricerca, finanziato dal C.N.R,. sull’organizzazione e sul funzionamento della pubblica amministrazione, diretto dal prof. S. Cassese , coordinatore dell’unità scientifica locale prof. Enzo Balboni, ordinario di Diritto Pubblico presso la Facoltà di Economia e commercio dell’Università Cattolica di Milano. Nell’ambito di tale ricerca presenta un contributo su “Il principio di buon andamento e il criterio di efficienza nella giurisprudenza costituzionale e nell’attuale assetto legislativo”, pubblicato in volume collettaneo, AA. VV., "Gli standard di efficienza nella Pubblica Amministrazione" a cura di Enzo Balboni., Casa Editrice: CNR, ROMA, ITALIA;
  • 1996: sostiene in data 28 ottobre l’esame finale di dottorato di ricerca in “Giustizia costituzionale e tutela internazionale dei diritti fondamentali” (8° ciclo), con esito “più che positivo” discutendo una tesi su “La giurisprudenza costituzionale in materia di buon andamento”, relatore chiar.mo prof. A. Zorzi Giustiniani, conseguendo il titolo di Dottore di ricerca in “Giustizia costituzionale e tutela internazionale dei diritti fondamentali”;
  • 1997-1998: risulta vincitrice di una borsa di studio post-dottorato presso la Facoltà di Giurisprudenza e svolge attività di ricerca presso l’Istituto di diritto pubblico e diritto internazionale sotto la supervisione del prof. Giovanni Grottanelli de’ Santi dal 10 luglio 1997 al 1 luglio 1998;
  • 1998 :risulta vincitrice del concorso a ricercatore universitario per il settore scientifico-disciplinare n. N08X –Diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena;
  • 1998-2001: in questi anni svolge ricerca in vari settori del diritto pubblico e del diritto costituzionale, con particolare riferimento ai temi della giustizia costituzionale.
  • 2002: ottiene la conferma in ruolo a ricercatrice universitaria nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena per il settore scientifico disciplinare n. N08X-Diritto costituzionale, a decorrere dal 23/6/2001.
  • 2003: consegue l'idoneità a professore associato  presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pisa per il settore scientifico disciplinare IUS/09-Istituzioni di diritto pubblico. Nel mese di ottobre è chiamata presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena.
  • 2003: presenta al Convegno “Federalismo e Devolution”, tenutosi a Grosseto in data 6 novembre, una comunicazione dal titolo “Principi costituzionali in materia di professioni e possibili contenuti della competenza legislativa statale e regionale alla luce della riforma del titolo V”.
  • 2005: partecipa in veste di relatore, con un contributo in tema di “Tradizioni costituzionali comuni e valore del trattato, al Convegno annuale del “Gruppo di Pisa” tenutosi in data 3-4 Giugno a cura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II - Dipartimento di Diritto Costituzionale italiano e comparato, presso il Palazzo dei Congressi di Capri dal Titolo “Giurisprudenza costituzionale e principi fondamentali alla ricerca del nucleo duro delle Costituzioni”.
  • 2006: partecipa alle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della Corte costituzionale, presentando un contributo in tema di La Corte costituzionale e la tecnica della scissione dei ricorsi, pubblicato sul volume collettaneo Corte costituzionale e processo costituzionale, a cura del prof. Alessandro Pace.
  • 2007: organizza, insieme ai proff. Pisaneschi e Perini, il Convegno annuale dell’Associazione “Gruppo di Pisa” su “I principi generali del processo comune ei loro adattamenti alle esperienze della giustizia costituzionale”, tenutosi a Siena i giorni 8-9 giugno.
  • 2009: partecipa in veste di relatore, con un contributo in tema di “Agricoltura, biotecnologie e competenza regionale”, al Convegno in tema di “Responsabilità, tutela del consumatore e gestione del territorio, tenutosi in data 5 Giugno presso la facoltà di giurisprudenza, sede di Grosseto.
  • 2009: partecipa in veste di relatore al Convegno, organizzato dalla Biblioteca Archivio “Piero Calamandrei di Montepulciano, dal titolo “Un caleidoscopio di carte. Gli archivi Calamandrei di Firenze, Montepulciano, Trento e Roma, tenutosi a Montepulciano in data 20-21 ottobre, presentando un contributo su “La “fede nel diritto” nelle riflessioni di Piero Calamandrei”.

 

Tra i convegni cui ha partecipato nel 2012, in veste di relatore, ricordiamo:

  • il convegno di Trapani, 8-9 giugno 2012, “I diritti sociali. Dal riconoscimento alla garanzia”, con un contributo dal titolo “Calamandrei e la questione sociale”, con un contributo dal titolo “Calamandrei e la questione sociale”
  • il convegno di Como 20 aprile 2012), in occasione della presentazione degli “Scritti in memoria di Alessandra Concaro” , con un contributo dal titolo “Interpretazione conforme e principio di legalità sostanziale nel pensiero di Piero Calamandrei”.

 

 

  • E’ membro dell’Associazione “Gruppo di Pisa”.
  • E’ membro del Collegio dei docenti dalla sezione di Diritto pubblico della Scuola di Dottorato in Scienze giuridiche Storiche e Sociali .
  • Dal 2005, è membro del Consiglio direttivo del DIPEC, “Centro interdipartimentale  di ricerca e formazione sul Diritto pubblico europeo e comparato”, istituito nel 2005 su iniziativa di docenti delle Facoltà di Giurisprudenza e di Economia dell’Università di Siena per la promozione e lo svolgimento di attività di ricerca, ha organizzato numerosi incontri e seminari, avvalendosi della collaborazione di docenti stranieri, contribuendo ad accrescere l’importanza dell’ateneo senese nel panorama nazionale ed internazionale.
  • Nel triennio 2006-2009 è stata rappresentante dell’Università presso il Comitato provinciale per la Valorizzazione della Cultura della Repubblica nel Contesto dell’Unità Europea, che promuove e coordina in sintonia con il Comitato Nazionale, costituito con Decreto Ministeriale del 13 ottobre 2006, attività di carattere istituzionale e culturale tendenti a consolidare ed accrescere lo spirito d’appartenenza comune all’Italia e all’Europa.
     
Pubblicazioni

1) ELENA BINDI - 'La sentenza Marleasing: l'obbligo per il giudice nazionale di interpretare la normativa nazionale, nell'area coperta dalla direttiva inattuata, alla luce della lettera e degli scopi della direttiva stessa.'  (pubblicazione su volume, 1992) in Quaderni dell’Associazione per gli Studi e le Ricerche parlamentari, Milano, Giuffré, Vol.2, 243 – 268.
2) ELENA BINDI - 'Tecniche decisorie della Corte e "impercettibili ritocchi" al sistema tendenzialmente accusatorio del processo "Vassalli"' (pubblicazione su rivista, 1994) Giurisprudenza costituzionale, fascicolo 2,1299 – 1308;
3) ELENA BINDI - 'Legittimità costituzionale e modalità di attuazione legislativa del principio di buon andamento.' (pubblicazione su rivista, 1994) Giurisprudenza costituzionale, fascicolo 5, 3174 – 3184;
4) ELENA BINDI - 'La disciplina normativa sugli "eterni giudicabili" e il buon andamento dell'amministrazione della giustizia.'  (pubblicazione su rivista, 1995) Giurisprudenza costituzionale, fascicolo.3, 1993 - 2005
5) ELENA BINDI  'La riunione delle cause nei giudizi davanti alla Corte costituzionale.' (pubblicazione su volume, 1996) Atti del Convegno di Imperia, 12-13 maggio 1995 in AA. VV.,"L'organizzazione e il funzionamento della Corte costituzionale”, a cura di P. Costanzo, Torino, Giappichelli, 431 – 435;
6) ELENA BINDI - La giurisprudenza costituzionale in materia di buon andamento della giustizia, (pubblicazione su rivista, 1996), in Giurisprudenza costituzionale, fascicolo 4, 2758 – 2842;
7) ELENA BINDI - 'Principi consolidati e nuovi trends nella giurisprudenza costituzionale in materia di buon andamento della p.a.'  (pubblicazione su volume collettaneo, 1997) , 191 - 222 , in A. Pizzorusso-R.Romboli-E.Rossi, Il contributo della giurisprudenza costituzionale alla determinazione della forma di governo italiana, Casa Editrice: Giappichelli, Torino; a cura di S. Panizza;
8) ELENA BINDI - 'Il principio di buon andamento e il criterio di efficienza nella giurisprudenza costituzionale e nell'attuale assetto legislativo' (pubblicazione su volume collettaneo, 1997), 45 - 133 Volume: "Gli standard di efficienza nella Pubblica Amministrazione" a cura di Enzo Balboni, Casa Editrice CNR, ROMA, ITALIA;
9) ELENA BINDI - Un caso di bilanciamento (mascherato) tra esigenze di efficienza della giustizia e principi costituzionali relativi alle garanzie giurisdizionali  (pubblicazione su rivista), 1998, in Giurisprudenza costituzionale, facicolo2, 900 – 912;
10) ELENA BINDI - 'L'inutilità della fase preliminare di ammissibilità del conflitto di attribuzione: un falso problema?' (pubblicazione su rivista, 1999), in Giurisprudenza costituzionale, fascicolo 4, 2185 – 2197;
11) ELENA BINDI, “Rapporto fiduciario e ruolo della dirigenza a contratto negli enti locali” in “Rivista amministrativa italiana della Regione toscana”, fascicolo gennaio-marzo, 2001, pagg.3-16;
12) ELENA BINDI, Recensione del libro di M. Mazza, La giustizia costituzionale in Europa orientale, Cedam, 1999, recensione pubblicata sulla rivista “Studi senesi”, 2002;
13) ELENA BINDI, “La riunione delle cause nel giudizio costituzionale in via incidentale”, CEDAM,  2003, pp. 1-559;
14)  ELENA BINDI, La Corte costituzionale di fronte al difficile compito di individuazione dei principi fondamentali in materia di professioni, in Giur. cost. 2003, pp. 3673-3779;
15)  ELENA BINDI, Recensione al volume di L. PESOLE, I giudici ordinari e gli altri poteri nella giurisprudenza sui conflitti, Giappichelli, Torino, 2002, in Rivista Trimestrale di diritto pubblico 2003, pp. 232-237;
16) ELENA BINDI, MARCO MANCINI - 'Principi costituzionali in materia di professioni e possibili contenuti della competenza legislativa statale e regionale alla luce della riforma del titolo V, (pubblicazione su rivista, 2003) Le Regioni, n.6 / 2004, 1317- 1347
17) ELENA BINDI -ILARIA NERI, “I servizi pubblici locali di natura industriale. Principi e problematiche applicative”in “Rivista amministrativa italiana della Regione toscana”, 2003, pp. 49-60;
18) ELENA BINDI .-ILARIA NERI, “I servizi pubblici locali di natura industriale. Principi e problematiche applicative”in Rivista Trimestrale di diritto pubblico 2003, 1162-1165;
19) ELENA BINDI- MARIO PERINI (a cura di), Recenti tendenze in materia di conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato, Milano Giuffré, 2003.
20) ELENA BINDI, ‘La giurisprudenza costituzionale in tema di progressioni verticali alla luce della seconda stagione della privatizzazione e della riforma del Titolo V’, (pubblicazione su rivista 2004), in Giurisprudenza Costituzionale, fascicolo n.5/2004, pp. 3357-3388;
21) ELENA BINDI – ‘Il principio di distinzione tra politica e amministrazione nel nuovo statuto della regione Toscana”, in “Rivista amministrativa italiana della Regione toscana”, 2004, 147-180;
22) ELENA BINDI – MARCO MANCINI, ‘Principi costituzionali in materia di professioni e possibili contenuti della competenza legislativa statale e regionale alla luce della riforma del titolo V’, in V. PIERGIGLI (a cura di), Federalismo e devolution, Milano, Giuffrè, 2005, pp. 259-298;
23) ELENA BINDI, ‘La centralità del concorso pubblico nella più recente giurisprudenza costituzionale’ (pubblicazione su volume collettaneo), 125-142, dal volume “Scritti dei dottorandi in onore di Alessandro Pizzorusso”, Torino, Giappichelli, 2005; pp. 125-142;
24) ELENA BINDI,- ANDREA PISANESCHI “La nascita dello Statuto della Regione toscana” in P. L. BALLINI-M. G. ROSSI- MAURIZIO DEGL’INNOCENTI,( a cura di), “Il tempo della Regione. La Toscana”, Firenze, Giunti, 2005, pp. 317-337;
25) ELENA BINDI –Art. 52, ‘Uffici e personale’, in P. CARETTI- M. CARLI- E. ROSSI (a cura di), Statuto della Regione toscana, Commentario, Giappichelli, 2005, pp. 251 -254;
26)  ELENA BINDI , Art. 53 ‘Dirigenti’, in P. CARETTI- M. CARLI- E. ROSSI (a cura di), Statuto della Regione toscana, Commentario, Giappichelli, 2005, pp. 255-258;
27) ELENA BINDI, MARCO MANCINI, ‘La Corte alla ricerca di una precisa delineazione dei confini della materia “professioni” (nota a Corte costituzionale, sentt. nn. 319, 355, 405 e 424 del 2005), in www.federalismi.it, n. 24/05.
28) ELENA BINDI, ‘Tradizioni costituzionali comuni e valore del trattato’ relazione al Convegno annuale del “Gruppo di Pisa”, “Giurisprudenza costituzionale e principi fondamentali alla ricerca del nucleo duro delle Costituzioni” Capri, 3-4 Giugno 2005, in Quaderni dell’Associazione del Gruppo di Pisa, a cura di S. Stajano, Giappichelli 2006, pp. 533-625;
29) ELENA BINDI, Una giornata di studio sul Trattato che istituisce una Costituzione europea in Rivista Trimestrale di diritto pubblico 2003, pp. 862-864;
30) ELENA BINDI, La Corte costituzionale e la tecnica della scissione dei ricorsi, in Corte costituzionale e processo costituzionale nell’esperienza della rivista «Giurisprudenza costituzionale» per il cinquantesimo anniversario, a cura di A. Pace, Milano, Giuffré 2006, pp. 43-74.
31)  ELENA BINDI, MARIO PERINI, (a cura di) Federalismo e regionalismo. Teoria e prassi nell'attuale fase storica, Milano, Giuffré, 2006, pp. 1-317.
32) ELENA BINDI,‘La materia del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni nell’evoluzione legislativa e giurisprudenziale’, in E. BINDI - M. PERINI (a cura di), Federalismo e regionalismo. Teoria e prassi nell'attuale fase storica, Milano, Giuffré, 2006, pp. 95-135.
33) ELENA BINDI, MARCO MANCINI, Il sindacato di legittimità costituzionale su leggi regionali in materia di ‘professioni’: profili sostanziali e processuali (nota a sent. n. 40 del 2006), in Giurisprudenza costituzionale, fasc. 1, 2006, pp. 323-333.
34) ELENA BINDI, Considerazioni in tema di illegittimità costituzionale nel giudizio in via principale (ovvero della prudenza della Corte nella dichiarazione di illegittimità conseguenziale nel giudizio in via principale), in R. BALDUZZI- P. COSTANZO, Le zone d’ombra della giustizia costituzionale, Torino, Giappichelli, 2007, pp. 373-399;
35)  ELENA BINDI, Natural justice e principio di buona amministrazione nel diritto comunitario, in A. PISANESCHI-L. VIOLINI (a cura di ), Poteri, garanzie, diritti a sessanta anni dalla Costituzione. Scritti per Giovanni Grottanelli de’ Santi, Milano, Giuffré, 2007, pp. 1029-1083.
36)  ELENA BINDI, Principi processuali comuni e genesi delle norme integrative, in E. BINDI- M. PERINI - A. PISANESCHI (a cura di ), I principi processuali del processo comune ed i loro adattamenti alle esperienze della giustizia costituzionale, Torino, Giappichelli,  2008, pp. 261-268;
37) ELENA BINDI, voce Diritti quesiti (aggiornamento), in Enc. Giur. Treccani, pp. 1-3
38) ELENA BINDI, voce Diritto transitorio (aggiornamento), in Enc. Giur. Treccani, pp. 1-3;
39) ELENA BINDI, La garanzia della Costituzione. Chi custodisce il custode?, Giappichelli, 2010, pp. 1-159;
40) ELENA BINDI- CINZIA CLEMENTI, Gli organi di garanzia statutaria: le scelte statutarie a confronto (con particolare riferimento al caso veneto, Cedam 2010, pp. 351-400;
41) ELENA BINDI, La fede nel diritto nelle riflessioni di Piero Calamandrei, in AA.VV., Un caleidoscopio di carte. Gli archivi Calamandrei di Firenze, Montepulciano, trento e Roma, a cura di F. Cenni,, Quaderni del Ponte, Firenze, Il Ponte Editore, 2010, 165-189;
42) ELENA BINDI, La competenza in materia di agricoltura alla luce dell’evoluzione del modello di Stato regionale, in G. CORSO, M. D’ALBERTI, P. FORTE, C. MARTINICO  E G. PASTORI (a cura di), Scritti in onore di Giuseppe Palma, Torino, Giappichelli, 2011, pp.
43) ELENA BINDI, La Corte costituzionale nella forma di governo italiana, in G. D’ELIA, G. TIBERI E M.P. VIVIANI SCHLEIN, Scritti in memoria di Alessandra Concaro, Milano, Giuffré, 2012, pp. 43-77;
44) ELENA BINDI, Recensione a P. Calamandrei, Lo stato siamo noi, a cura di G. De Luna, Chiarelettere, Milano, novembre 2011, in Studi senesi, 2012, pp.1-8;
45) ELENA BINDI, Calamandrei e la questione sociale, Atti del Convegno di Trapani, 8-9 giugno 2012, “I diritti sociali. Dal riconoscimento alla garanzia”, in http://www.gruppodipisa.it/wp-content/uploads/2012/09/BindiDEF.pdf, pp. 1-27
46) ELENA BINDI, Interpretazione conforme e principio di legalità sostanziale nel pensiero di Piero Calamandrei, in Studi senesi, 2012, pp. 163-196