Legislazione notarile

Programma a.a. 2020/2021

Prof. Massimo Palazzo

Programma

1)  Una riflessione preliminare su “diritto” e “storia”. Interpreti e fonti.

La legge notarile: origini ed evoluzione. (3 ore)

2)  L'attività notarile: natura e requisiti. (3 ore) 

3)  La funzione notarile: certificazione, adeguamento della volontà delle parti, conservazione, il notaio costruttore di ordinamenti. (3 ore)

4)    La forma degli atti notarili. (3 ore)

5)    Atti vietati, intervento di minorati e stranieri. Le ipotesi di invalidità e le relative conseguenze (3 ore)

6)    Il notaio e il regime patrimoniale delle famiglie. I regolamenti UE 1103 e 1104/2016. I contratti sugli effetti patrimoniali del divorzio (3 ore).

7)  Atti immobiliari. Criteri redazionali e clausole negoziali. (3 ore)

8)  Contrattazione immobiliare e attività preparatoria. Il rent to buy. (3 ore)

9)   La cessione di azienda e gli atti e statuti societari. Clausole negoziali. (3 ore)

10)   La verbalizzazione delle delibere societarie come narrazione di un fatto in cui si concretizza la storicità di un evento. (3 ore).

11) Gli atti mortis causa, le divisioni, la collazione delle donazioni fatte in vita dal de cuius. (3 ore)

12)  La successione avente ad oggetto aziende e quote societarie. Tecniche redazionali. Le donazioni e le liberalità indirette. (3 ore)

13)  Le quattro responsabilità del notaio (civile, penale, disciplinare e fiscale) (2 ore)

14)   La prassi notarile singolare e postmoderna fonte del diritto. Conclusione del corso. (2 ore).

Testi consigliati

M. PALAZZO, La funzione del notaio al tempo di internet, Giuffrè, Milano, 2017.

G. SALITO, Del notaio e dell’atto notarile, Esi, Napoli, 2018.

Programma a.a. 2019/2020

Prof. Massimo Palazzo

Programma

Una riflessione preliminare su “storia” e “diritto”. Interpreti e fonti del diritto postmoderno. Cavere, respondere, postulare. La legge notarile: origine ed evoluzione. L'attività notarile: requisiti e natura. La figura giuridica del notaio: Il notaio come documentatore, il notaio come interprete, il notaio come consulente. La forma degli atti notarili; in particolare: atti vietati, intervento di stranieri e minorati. Le ipotesi di invalidità dell'atto e le relative conseguenze.

Criteri redazionali e clausole di frequente applicazione negli atti immobiliari, negli atti societari, nei testamenti. Adempimenti notarili nell'organizzazione dello studio e nei rapporti coi pubblici uffici. Le responsabilità del notaio: civile, penale, fiscale, disciplinare. La prassi notarile singolare e postmoderna fonte del diritto.

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali tradizionali; seminari di approfondimento in collegamento con altre cattedre di materie affini; simulazione di un preliminare di vendita immobiliare, di un testamento e di una assemblea straordinaria di società di capitali.

Modalità di verifica dell’apprendimento

L'esame si svolgerà a fine corso in forma orale. Verrà richiesto al candidato di esporre in maniera sintetica ma esauriente, in forma istituzionale, nozioni di base inerenti all'attività del notaio, e verrà saggiata la sua capacità di orientarsi nella soluzione di casi concreti e di scrivere regole per risolvere problemi: gli verranno, quindi, illustrate ipotetiche volontà espresse dalle parti, chiedendo di vagliarne la ricevibilità, di adeguarle eventualmente alle norme inderogabili, di suggerire schemi alternativi.

Testi consigliati e bibliografia

Per la preparazione all'esame orale si consigliano:

PALAZZO, La funzione del notaio al tempo di internet, Milano, 2017 ed inoltre DI FABIO, Manuale di notariato, Milano, ultima edizione, oppure SALITO, Del notaio e dell'atto notarile, Napoli, ESI, 2018.

 

Approfondimenti particolarmente utili per l'attività seminariale (per la quale verranno comunque indicati testi specifici durante lo svolgimento del corso) possono essere reperiti in La legge notarile, a cura di Boero e Ieva, Milano 2O14, oppure in CEOLIN, Manuale del Notaio, Torino, 2010.

Note

L'insegnamento verrà condotto con particolare attenzione agli aspetti tecnico-operativi della materia, e pertanto anche mediante la messa a disposizione di schemi e bozze contrattuali, che formeranno oggetto di illustrazione e discussione durante il corso.

Verranno organizzate attività congiunte seminariali in collaborazione con le cattedre di materie affini, in particolare per ciò che attiene al diritto societario e a quello successorio.